Impegno etico

Un’Azienda non è avulsa dall’ambiente in cui si muove e di esso è parte integrante.
Questa stretta connessione con il contesto la obbliga, a nostro avviso, a “farsi carico”, per quanto possibile, del suo miglioramento.
MediArt sente questa responsabilità sociale che esplica in tre ambiti:

 

INTERNO > attraverso una corretta gestione dei rapporti con i dipendenti e collaboratori, non considerati come strumenti per realizzare il più alto profitto ma come la vera ricchezza dell’Azienda.
Il fatturato e l’utile sono, infatti, solo degli indicatori della salute di un’azienda, ma il suo vero patrimonio è chi con essa collabora e coloro che attivamente contribuiscono alla sua crescita con atteggiamento fedele e proattivo.
L’Azienda ha, quindi, il dovere di relazionarsi ai propri collaboratori con criteri di trasparenza e correttezza cercando così di rendere quanto migliore possibile il contesto di lavoro, sia dal punto di vista fisico che relazionale.

 

ESTERNO > particolare attenzione viene prestata al rapporto con i fornitori ai quali va applicata la regola dell’equo compenso. Le negoziazioni vengono quindi sempre gestite non nell’ottica del massimo risparmio possibile, ma del giusto rapporto tra risparmio, qualità della fornitura e soddisfazione del fornitore. Il fornitore viene considerato partner dell’Azienda e ad esso va garantita la massima trasparenza possibile nella modalità dei pagamenti e di tutte le condizioni connesse alla relazione con l’Azienda.

 

PROGETTUALE > MediArt reinveste parte del proprio utile o del proprio tempo per cercare di migliorare il contesto sociale o la qualità di vita di chi è meno fortunato, di incentivare la creatività o supportare lo sviluppo di progetti ed attività artistiche e culturali.
Sono state quindi individuate due diverse aree operative:

 

 

TEMPO ETICO  MediArt dedica una parte del proprio tempo contribuendo gratuitamente, nel limite delle proprie competenze, a progetti di natura sociale. Dal 2011 MediArt si occupa della comunicazione dell’associazione K.K.C. che supporta i bambini ospedalizzati per motivi oncologici.

 

MECENATISMO CONTEMPORANEO  MediArt nasce nel 1995 come ditta individuale per dare maggiore strutturazione e sviluppo ai progetti di natura artistica e culturale di Jean Pierre el Kozeh.
Nel corso degli anni questa realtà è cresciuta rendendo necessaria la trasformazione della sua natura giurudica in s.r.l. e ampliando i suoi ambiti alla comunicazione intesa in senso lato.
L’attenzione alla cultura e al’arte non è però mai venuta meno e, oggi, viene manifestata attraverso la realizzazione di attività culturali (festival, rassegne) o l’adozione di progetti di giovani artisti il cui sviluppo MediArt supporta economicamente, attraverso la condivisione della propria rete relazionale o mettendo a disposizione il proprio knowhow.